arrow-calendar--leftarrow-calendar--rightarrow-leftarrow-rightbutton-arrowcalendarclockdownloadgridinfolinklogo-museohemingwaylogo-vertical-museohemingwaymarkerpaypalrouteshare-emailshare-facebookshare-google-plusshare-pinterestshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-issuusocial-youtubetickets

Conferenze stampa

LIBRI IN VILLA

LIBRI IN VILLA
23 Settembre, 2017

LIBRI IN VILLA

1ª  MOSTRA MERCATO DELL'EDITORIA DELLA GRANDE GUERRA

 

Sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10:00 alle 19:00 in occasione del centenario della Grande Guerra, per approfondire quel momento storico con testimonianze, preziosi studi e documentazioni, Fondazione Luca promuove, all’interno dei giardini di Villa Cà Erizzo, a Bassano del Grappa, la 1ª mostra mercato sui libri della Grande Guerra. L'inaugurazione si svolgerà alle ore 10:30 presso Cappella Mares, con saluti istituzionali di Elena Donazzan, Assessore all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e Pari opportunità - Regione del Veneto

Editori, collezionisti, librerie specializzate avranno modo di presentare in una sola occasione tutto ciò che può incuriosire ed interessare i molti appassionati della storia e visitatori che saranno presenti in questa due giorni ricca di eventi. 

La mostra mercato dell’editoria della Grande Guerra costituisce un evento nel quale sarà possibile consultare ed acquistare libri e volumi storici, di autori noti, antichi e contemporanei specifici sul tema della Grande Guerra. Nei giardini di Villa Cà Erizzo saranno presenti con il proprio stand le principali case editrici del settore, librerie specializzate e collezionisti. 

In occasione della manifestazione sarà possibile visitare il Museo Hemingway atraverso visite guidate con il solo biglietto del museo

Sono previsti inoltre incontri e conferenze con gli autori:

  • Atlante della Grande Guerra: Cartografie militari della prima Guerra Mondiale, a cura della Regione Veneto. Presenteranno il libro i professori Giovanni Luigi Fontana, professore ordinario di Storia Economica e Aldino Bondesan, Dipartimento di Geoscienze  - Università di Padova. Conclusioni Andrea Simionato, Grafiche Antiga
  • Paolo Gaspari, autore di "Le bugie di Caporetto - La fine della memoria dannata"
  • Emilio Franzina presenterà il suo libro «Il caleidoscopio della Gran Guerra - Vetrini di donne, canti, emigranti"
  • Edoardo Pittalis racconterà "La guerra di Giovanni".

     

 

ATLANTE DELLA GRANDE GUERRA
CARTOGRAFIA MILITARE

Fondazione Luca è lieta di invitarvi alla presentazione del libro “Atlante della Grande Guerra, cartografia militare della Prima Guerra Mondiale” sabato 23 settembre alle ore 12, in collaborazione con la Regione Veneto, nella suggestiva cornice della Cappella Mares di Villa Ca Erizzo Luca a Bassano del Grappa. I Saluti istituzionali saranno tenuti da Elena Donazzan, Assessore all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e Pari opportunità - Regione del Veneto.
La presentazione  è inserita nella ricca programmazione della manifestazione 1ª  mostra mercato dell’editoria della Grande Guerra che si terrà all’interno dei giardini di Villa Ca Erizzo sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10 alle ore 19
SABATO 23 ORE 12:00

 La raccolta di carte topografiche militari contenute in quest’opera consente per la prima volta di analizzare in maniera unitaria il fronte della Grande Guerra in Veneto e rende disponibile a molti ciò che fino a oggi costituiva un complesso di informazioni relegato nelle pubblicazioni specialistiche o negli archivi militari e civili, nazionali ed esteri.
La varietà della cartografia riprodotta, con la presenza contemporanea di carte austro-ungariche, italiane e britanniche, consente di allargare lo sguardo sul campo di battaglia e sulla sua evoluzione attraverso la descrizione del rilievo, delle opere militari e della presenza delle unità combattenti, in prima linea e nelle retrovie.
La disponibilità di serie multitemporali permette un’analisi approfondita delle trasformazioni e degli adattamenti della linea del fronte al mutare della consistenza dei reparti o in seguito allo sviluppo delle azioni belliche. La precisione con la quale sono tracciate le trincee, gli avamposti e le postazioni diventa uno straordinario strumento per la ricerca delle vestigia della Grande Guerra. 
La possibilità di georeferenziare la carte in un Sistema Informativo Geografico e di accoppiare le informazioni storiche con l’attuale assetto del territorio apre la strada a ricerche mirate dei manufatti militari.
Le mappe, numerate da 1 a 246, sono suddivise in 8 sezioni: Carte generaliCadoreAltopianiMassiccio del GrappaMedio Piave-MontelloFoci del PiaveMiscellaneaPanoramiche.
Il volume è un’opera miscellanea composta da esperti che operano in campi disciplinari diversi, adottano stili di narrazione e metodi diversificati di rappresentazione illustrativa e iconografica, ma sono collegati da un fil rouge che li accomuna nell’analisi geografica della Grande Guerra.

A cura di: Aldino Bondesan e Mauro Scroccaro

Testi di: Daniele Ceschin, Marco Mondini, Mauro Scroccaro, Nicola Fontana, Claudia Pirina, Francesco Ferrarese, Simone Busoni, Paolo Plini

Presenterà il libro, Giovanni Luigi Fontana, professore ordinario di Storia Economica - Università di Padova - “L’Atlante storico Cartografia militare della I Guerra Mondiale  nel quadro dei progetti e delle ricerche per il centenario della Grande Guerra”

Aldino Bondesan, Dipartimento di Geoscienze  - Università di Padova
“Cartografia militare e fronte del Piave nella Grande Guerra”

Conclusioni, Andrea Simionato, Grafiche Antiga

 

IL CALEIDOSCOPIO DELLA GRANDE GUERRA. VETRINE DI DONNE, DI CANTI ED EMIGRANTI

Fondazione Luca è lieta di invitarvi alla presentazione del libro ”Il caleidoscopio della Grande Guerra. Vetrine di donne, di canti e di emigranti”, Sabato 23 settembre alle ore 16.30, nella suggestiva cornice della Cappella Mares di Villa Ca Erizzo Luca a Bassano del Grappa.

La presentazione è inserita nella ricca programmazione della manifestazione 1ª  mostra mercato dell’editoria della Grande Guerra che si terrà all’interno dei giardini di Villa Ca Erizzo sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10 alle ore 19

SABATO 23 ORE 16:30

Interverrà l’autore Emilio Franzina con le musiche e canti.

“Il caleidoscopio della Gran Guerra - Vetrini di donne, di canti e di emigranti (1914-1918)” è il titolo del volume fresco di stampa (settembre 2017), Cosmo Iannone Editore. L’autore utilizza il marchingegno ottico che siamo soliti chiamare caleidoscopio, inventato da un fisico scozzese nel 1817, per guardare, dopo un secolo esatto di vita, per puntarlo sugli scenari sanguinosi del primo conflitto mondiale per mettere a fuoco profili di donne, di civili e di soldati che vi erano coinvolti, non avrebbe potuto restituire, specie in quell'anno terribile, una prevalenza d'immagini concatenate fra loro in linea con quanto promesso etimologicamente dal suo nome. Tra le figure che parzialmente avrebbero potuto contraddire una simile constatazione, nondimeno, ve ne furono alcune legate alle esperienze femminili, alle musiche del tempo di guerra e agli affetti dei militari e dei loro cari riflessi per lettera negli scambi privati di notizie, che tornano oggi alla ribalta, appunto in "bella vista", assieme alle storie dimenticate di alcuni milioni di emigranti e di immigrati italiani, grazie alla ricostruzione tentata in  questo libro. Nei suoi capitoli prendono posto infatti, appunto come tanti "vetrini" di un ideale caleidoscopio, il diverso impegno delle donne, l'universo dei suoni e dei canti che contrappuntarono fatti ed eventi del nostro '15-'18 e i racconti epistolari dei combattenti e dei loro familiari, soprattutto di quelli rimasti a vivere all'estero da dove, fra l'altro, non furono pochi – circa 300 mila in totale - i riservisti e i giovani volontari che fecero ritorno in Italia per arruolarsi nelle file del regio esercito. L'intreccio di vicende che ne dipese consente e quasi impone lo sviluppo di un racconto ad incastro degli avvenimenti del periodo bellico e ne suggerisce una visione originale per come essi maturarono, a ridosso delle dinamiche propriamente militari, proponendo inoltre per la prima volta (e non solo rispetto al caso italiano) una analisi ravvicinata della "Grande guerra degli emigranti" e di alcuni remoti "fronti interni" entrati in funzione al di là dell'Atlantico - specialmente in Argentina -  grazie alla mobilitazione d'interi segmenti o settori portanti delle nostre comunità immigratorie, grandi e piccole, fiorite in America sin dalla fine dell'Ottocento e giunte nel 1915 all'apice della loro espansione. 

Emilio Franzina, già Ordinario di Storia contemporanea nell'Università di Verona e studioso di fama internazionale dei movimenti migratori di massa, dirige con Matteo Sanfilippo l'"Archivio storico dell'emigrazione italiana" e ha scritto, su questo e su altri temi di storia sociale, una lunga serie di saggi e di monografie da La grande emigrazione (Marsilio, 1976 e Unicamp, SP, 2006)) e da Merica! Merica! (Feltrinelli 1979) a Gli italiani al nuovo mondo, 1492-1942 (Mondadori 1995), a La storia (quasi vera) del Milite ignoto raccontata come un'autobiografia (Donzelli, 2014 e Martins Fontes, SP, 2015) e a La Venere vagante e il buon soldato. Storie sessuali e di loisir della Grande guerra italiana (Cosmo Iannone, 2017), collegate entrambe, le ultime due, alla ripresa in testi teatrali di quella public history a cui, come autore e come performer, egli si dedica da oltre vent'anni con il supporto del complesso musicale degli Hotel Rif. Il suo libro più recente - Entre duas Pátrias. A Grande Guerra dos imigrantes italo-brasileiros, 1914-1918 (Ramalhete) – ha visto la luce in portoghese a Belo Horizonte nel maggio del 2017. Insignito del prestigioso Premio Masi 2017 per la Civiltà Veneta.

 

LE BUGIE DI CAPORETTO.
LA FINE DELLA MEMORIA DANNATA

Fondazione Luca è lieta di invitarvi alla presentazione del libro “Le bugie di Caporetto. la fine della memoria dannata” domenica 24 settembre alle ore 10.30, nella suggestiva cornice della Cappella Mares di Villa Ca Erizzo Luca a Bassano del Grappa.
La pubblicazione è inserita nella ricca programmazione della manifestazione  mostra mercato dell’editoria della Grande Guerra che si terrà all’interno dei giardini di Villa Ca Erizzo sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10 alle ore 19
 
DOMENICA 23 ORE 10:30
Interverrà l’autore Paolo Gaspari che dialogherà con  il prof. Paolo Pozzato

 

Le bugie di Caporetto, di cui la nuova edizione aggiornata e ampliata con decine di mappe a colori e foto dei personaggi, rappresenta uno studio approfondito di ciò che è stata la disfatta di Caporetto:Un buon piano d'attacco non può essere grossolano. Un buon piano deve essere precisato a regola d'arte. L'arte è quella della guerra.

È la narrazione vivace della preparazione e dello svolgimento dello sfondamento più famoso della storia italiana. Il binomio Caporetto – viltà e disastro – rifiuto della guerra, che sosteneva la consuetudine autodenigratoria peculiare degli italiani, viene giustiziato dalla storia dei fatti. Gli italiani combatterono come avevano sempre fatto, e come faranno in seguito, vale a dire con valore e spesso con atti d’eroismo. Dopo anni di ricerca su fonti d’archivio finora mai prese in considerazione è stato così possibile ricostruire militarmente la battaglia, ora per ora, con i nomi degli ufficiali in ciascun episodio e combattimento. Nella nuova edizione le decine di mappe a colori, le foto e le biografie rendono fruibile il testo anche al lettore comune.

Il professor Paolo Gaspari, storico, scrittore ed editore, da diversi anni si occupa di storia militare all’interno del Progetto di ricerca sotto l’Alto patronato  del Presidente della Repubblica “Rileggiamo la Grande Guerra”.

In più di vent’anni di ricerche ha portato alla luce i 16.000 memoriali degli ufficiali fornendo una rilettura innovativa di Caporetto e delle battaglie della ritirata. 
Tra i suoi ultimi libri: Le bugie di Caporetto. La fine della memoria dannata (2011); La verità su Caporetto (2012); La battaglia dei generali. Da Codroipo a Flambro il 30 ottobre 1917 (2013); La battaglia dei gentiluomini. Pozzuolo e Mortegliano il 30 ottobre 1917 (2013); Il senso della patria nella Grande Guerra. La fi erezza e l’identità italiana (2014); La battaglia dei capitani. Udine 28 ottobre 1917 (2014); Rommel a Caporetto (2016) e Il centenario mancato della Grande Guerra (2016).

 

 

 

LA GUERRA DI GIOVANNI

Fondazione Luca è lieta di invitarvi alla presentazione del libro “ La Guerra di Giovanni domenica 24 settembre alle ore 16.30, nella suggestiva cornice della Cappella Mares di Villa Ca Erizzo Luca a Bassano del Grappa.
La presentazione è inserita nella ricca programmazione della manifestazione 1a mostra mercato dell’editoria della Grande Guerra che si terrà all’interno dei giardini di Villa Ca Erizzo sabato 23 e domenica 24 dalle ore 10 alle ore 19
 
 
DOMENICA 24 ORE 16:30
Interverrà l’autore Edoardo Pittalis 

 

“La Guerra di Giovanni” - tratto dal libro di Pittalis giunto alla quarta edizione e adottato come libro di testo in molte scuole, specie nelle superiori del Friuli Venezia Giulia - racconta la guerra dalla parte dei soldati e della popolazione in un fronte che si estese interamente in quello che oggi chiamiamo Nordest. Sette milioni di italiani furono arruolati in un esercito di contadini, pastori e operai, per metà analfabeti. Senza una lingua comune, male armato, peggio vestito, mal comandato e mandato al massacro. Era la prima Guerra Mondiale della quale tra pochi mesi ricorrerà il centenario. Non esiste paese italiano, piccolo o grande, che non abbia il suo monumento ai Caduti di quella guerra. Storie, uomini, piccole e grandi vicende. Parole, musiche, canzoni e immagini. Le musiche e le canzoni sono esattamente quelle degli anni raccontati, le immagini sono quelle riprese sul fronte italiano.

Edoardo Pittalis, giornalista e scrittore, editorialista del Gazzettino del quale è stato a lungo vicedirettore. Tra i suoi libri: “Dalle Tre Venezie al Nordest”, “Il sangue di tutti”, “La guerra di Giovanni”, “L’acqua, il sangue e la terra”. I  libri sono diventati spettacoli portati sul palcoscenico da Gualtiero Bertelli e dalla Compagnia delle Acque

 

 

 

Per informazioni:

mail info@villacaerizzoluca.it

Tel 0424 529035

Newsletter

Resta aggiornato su tutte le nostre ultime novità ed eventi